www.wineconcept.it

Racconti

Le langhe del barbaresco

piccolo racconto di un paesaggio

Fotografia





 






Tre comuni Barbaresco, Neive e Treiso e la piccola frazione di san Rocco del comune di Alba sono la testimonianza vivente di un alleanza e una complicità storica tra Genti e Territorio.
Venendo da Alba andando verso Est le colline tracciano linee morbide e femminili. I vigneti sono distese senza fine come una scenografia che cambia colori e arredi a secondo della stagione. Il verde chiaro della primavera, i fiori sparsi I filari di viti meticolosamente curati e ordinati si preparano ad un estate dove il verde si infittisce e i grappoli d’uva si presentano protagonisti di una un storia che sta per accadere. Le vigne a nebbiolo, incendiate dal rosso cupo o sfumato di ocra, aspettano le nebbie dell’autunno per regalare un vino che, se tutto il lavoro si sarà svolto in armonia, riposerà in botte per diventare Barbaresco Docg. Dopo la vendemmia, il marrone prende il sopravvento e la vigna si riposa. Fra i borghi medioevali, la grande torre a Barbaresco alta 36 metri si erge come sentinella sulle vigne e sul fiume Tanaro.

 
Fotografia
Tutto ci riporta a una cultura antica, profonda e stratificata, come la terra sotto le vigne, una cultura che troveremo nel meraviglioso vino e in tutti i prodotti della tradizione culinaria nelle langhe, questa meravigliosa terra che è ormai patrimonio dell’Umanità.